Salta la barra di navigazione e vai ai contenuti


Community

Home > Community > Notizie > Archivio > Avviso di condizioni METEO AVVERSE e allerta per rischio idrogeologico CRITICITA' ORDINARIA (Codice GIALLO) per il giorno 21 dicembre

Avviso di condizioni METEO AVVERSE e allerta per rischio idrogeologico CRITICITA' ORDINARIA (Codice GIALLO) per il giorno 21 dicembre

19 dicembre 2016 Protezione Civile

AVVISO DI CONDIZIONI METEOROLOGICHE AVVERSE

- Fenomeno d’interesse:   PRECIPITAZIONI

(dalle ore 12:00 del 20/12/2016 fino alle ore 24 del 21/12/2016)

Il Centro Funzionale Decentrato comunica che:

DALLE 12 DI OGGI (20/12/2016) SINO ALLE 24 DI DOMANI (21/12/2016) PRECIPITAZIONI SPARSE, ANCHE A CARATTERE DI ROVESCIO O TEMPORALE CON CUMULATI MODERATI, INTERESSERANNO LA SARDEGNA MERIDIONALE E ORIENTALE, IN PARTICOLARE L’OGLIASTRA E LE BARONIE.
OLTRE ALLE ZONE TESTE’ CITATE, NEL CORSO DELLA GIORNATA DI DOMANI LE PRECIPITAZIONI SPARSE A CARATTERE TEMPORALESCO POTRANNO ESTENDERSI SINO AL MEDIO CAMPIDANO E AL BASSO ORISTANESE, CON CUMULATI ANCHE MODERATi.

 

AVVISO DI ALLERTA PER RISCHIO IDROGEOLOGICO

Il Centro Funzionale Decentrato, visto il BOLLETTINO DI CRITICITÀ n. BCR/355/2016 del 20/12/2016, comunica che:
dalle ore 23:59 di martedì 20/12/2016 e sino alle ore 23:59 di mercoledì 21/12/2016 si prevede l'ESTENSIONE del livello di ORDINARIA CRITICITÀ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO LOCALIZZATO e IDRAULICO sulle zone di allerta:

Iglesiente, Campidano

Si possono verificare:

Danni localizzati ad infrastrutture, edifici e attività antropiche interessati da frane, da colate rapide o dallo scorrimento superficiale delle acque; allagamenti di locali interrati e talvolta di quelli posti a pian terreno prospicienti vie potenzialmente interessate da deflussi idrici; temporanee interruzioni della viabilità in prossimità di piccoli impluvi, canali, zone depresse (sottopassi, tunnel, avvallamenti stradali, ecc.) e a valle di porzioni di versante interessate da fenomeni franosi; limitati danni alle opere idrauliche e di difesa spondale e alle attività antropiche in alveo; occasionale ferimento di persone e perdite incidentali di vite umane. Inoltre, si possono verificare i seguenti effetti localizzati in caso di fenomeni temporaleschi: danni alle coperture e alle strutture provvisorie con trasporto di tegole a causa di forti raffiche di vento o possibili trombe d’aria; rottura di rami, caduta di alberi e abbattimento di pali, segnaletica e impalcature con conseguenti effetti sulla viabilità e sulle reti aeree di comunicazione e di distribuzione dei servizi; danni alle colture agricole, alle coperture di edifici e agli automezzi a causa di grandinate; interruzioni dei servizi, innesco di incendi e lesioni da fulminazione.

 

INOLTRE:

Il Centro Funzionale Decentrato, visto il BOLLETTINO DI CRITICITÀ n. BCR/355/2016 del 20/12/2016, comunica che:
dalle ore 23:59 di martedì 20/12/2016 e sino alle ore 23:59 di mercoledì 21/12/2016 si prevede l'ESTENSIONE del livello di MODERATA CRITICITÀ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO LOCALIZZATO e IDRAULICO sulla zona di allerta:

Flumendosa-Flumineddu

  Si possono verificare:

Danni diffusi e allagamenti a singoli edifici o piccoli centri abitati, reti infrastrutturali e attività antropiche interessati da frane o da colate rapide, alle opere di contenimento, regimazione ed attraversamento dei corsi d’acqua, alle attività agricole, ai cantieri, agli insediamenti artigianali, industriali e abitativi situati in aree inondabili; interruzioni della viabilità in prossimità di impluvi e/o a valle di frane e colate detritiche o in zone depresse in prossimità del reticolo idrografico; pericolo per la pubblica incolumità e possibili perdite di vite umane.

 

Il Centro Funzionale Decentrato, visto il BOLLETTINO DI CRITICITÀ n. BCR/355/2016 del 20/12/2016, comunica che:
dalle ore 14:00 di martedì 20/12/2016 e sino alle ore 23:59 di mercoledì 21/12/2016 si prevede la RIDUZIONE al livello di ORDINARIA CRITICITÀ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO LOCALIZZATO e IDRAULICO sulla zona di allerta:


Gallura

 Si possono verificare:
Danni localizzati ad infrastrutture, edifici e attività antropiche interessati da frane, da colate rapide o dallo scorrimento superficiale delle acque; allagamenti di locali interrati e talvolta di quelli posti a pian terreno prospicienti vie potenzialmente interessate da deflussi idrici; temporanee interruzioni della viabilità in prossimità di piccoli impluvi, canali, zone depresse (sottopassi, tunnel, avvallamenti stradali, ecc.) e a valle di porzioni di versante interessate da fenomeni franosi; limitati danni alle opere idrauliche e di difesa spondale e alle attività antropiche in alveo; occasionale ferimento di persone e perdite incidentali di vite umane. Inoltre, si possono verificare i seguenti effetti localizzati in caso di fenomeni temporaleschi: danni alle coperture e alle strutture provvisorie con trasporto di tegole a causa di forti raffiche di vento o possibili trombe d’aria; rottura di rami, caduta di alberi e abbattimento di pali, segnaletica e impalcature con conseguenti effetti sulla viabilità e sulle reti aeree di comunicazione e di distribuzione dei servizi; danni alle colture agricole, alle coperture di edifici e agli automezzi a causa di grandinate; interruzioni dei servizi, innesco di incendi e lesioni da fulminazione.

 

 

Per ulteriori informazioni:

visitare il sito della RAS - Servizio di Protezione Civile - http://www.sardegnaambiente.it/protezionecivile/

visitare il sito comunale: http://www.comune.decimomannu.ca.it/strutturaorganizzativa/V_Settore/ProtezioneCivile/Index.html

Condividi su:

Vai su